Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Matematica a voce: l'accessibilità agli studi scientifici con il riconoscimento vocale, in presenza e a distanza, inizia in Piemonte

VoiceMath: accessibility to scientific studies, in presence and remotely, starts in Piedmont

Tipologia
Progetti locali
Ente finanziatore
Fondazione CRT
Periodo
01/10/2020 - 31/12/2022
Prof. Anna Capietto

Partecipanti al progetto

Descrizione del progetto

Programma

L'obiettivo del progetto è quello di ridurre le barriere che le persone con disabilità motorie, uditive, visive e con DSA incontrano negli studi scientifici.

Le persone con disabilità e con DSA incontrano ostacoli nella fruizione delle lezioni. Le persone sorde non riescono a fruire dell'esposizione verbale senza sottotitoli adeguati, le persone cieche o ipovedenti non riescono a leggere le notazioni matematiche inserite come immagini nelle presentazioni e le persone con disabilità motorie e DSA hanno difficoltà a prendere appunti. Inoltre, le persone con disabilità motorie (agli arti superiori) hanno bisogno di strumenti per scrivere ed elaborare autonomamente le espressioni matematiche, mentre le persone con disabilità visive e uditive e con DSA necessitano di strumenti per fruire pienamente delle lezioni di argomento scientifico.

Laboratorio Polin, per esteso: Laboratorio per la ricerca e la sperimentazione di nuove tecnologie assistive per le STEM "S.Polin", è l’unico in Italia, e fra i pochi in Europa, ad occuparsi di tecnologie assistive per la fruizione di contenuti STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics). Tale fatto descrive il territorio piemontese quale, al tempo stesso, scientificamente innovativo e socialmente sensibile.

Le attività proposte caratterizzano da tempo il Laboratorio Polin; esse traggono inoltre motivazione dalle necessità di uno studente del Corso di Laurea in Matematica affetto da una grave disabilità motoria permanente (tetraplegia).

Si intende col presente progetto confermare e rafforzare, quale specificità del Laboratorio Polin, sia la significativa interazione con le scuole e le associazioni sul territorio (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Associazione Pro Retinopatici ed Ipovedenti, Istituto dei Sordi di Torino, ecc.) che l’importanza della presenza nel Laboratorio di collaboratori con disabilità e con DSA (in particolare, un dottore di ricerca in Informatica non vedente e una studentessa di Fisica con DSA).

Attualmente le barriere che persone con disabilità e DSA incontrano nelle discipline scientifiche disincentivano l'accesso a molti Corsi di Laurea. Infatti molti di essi, non solo quelli prettamente scientifici, prevedono insegnamenti con materiale didattico con formule (e.g. Statistica nel Corso di Laurea in Psicologia).

L’attuale difficile momento storico può essere declinato come una opportunità per rafforzare, con la necessità della didattica a distanza, il tema dell’accessibilità a materiale didattico digitale di argomento scientifico. Non sarebbe la prima volta in cui il Laboratorio Polin è testimone del fatto che bisogni inizialmente individuati come relativi a persone con disabilità si sono rivelati vantaggiosi per tutta la comunità presente sul territorio (e non solo).

Per le persone con disabilità motorie (agli arti superiori) verrà sviluppata un'applicazione per scrivere ed elaborare espressioni matematiche mediante interazione vocale.

Per permettere la piena fruizione delle lezioni di discipline scientifiche a persone con disabilità uditive, visive e DSA verrà realizzato un sistema che, a partire dalle videoregistrazioni delle lezioni e dalle presentazioni contenenti espressioni matematiche, genera automaticamente un documento pienamente accessibile da browser con le tecnologie assistive.

Per sviluppare questi strumenti verranno impiegate le più recenti tecniche di riconoscimento vocale e di immagini e per l'elaborazione del linguaggio naturale.

Come sempre, il Laboratorio Polin curerà sia la partecipazione ad eventi scientifici di carattere specialistico che la partecipazione diffusa ad eventi divulgativi e di Terza Missione per la presentazione dei software sviluppati. Non tralascerà inoltre la realizzazione di corsi in presenza e on-line sull'utilizzo dei software sviluppati rivolti a docenti e personale tecnico amministrativo delle Università piemontesi, a docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado del Piemonte e a personale di associazioni e aziende del territorio interessate.

Ultimo aggiornamento: 18/11/2020 09:06